Attività di dicembre 2018

Il mese di dicembre è iniziato sull’onda del fervore natalizio che avvolge sempre tutti e rende questo periodo sempre magico. E “magico” è stato il tema portante delle attività natalizie di Montesarchio.

Il nostro personale contributo è avvenuto nei dintorni della Torre, con l’installazione di un albero luminoso capeggiato dalla “stella di Manuel”, soprannominata così in memoria di un nostro “piccolo fan” venuto a mancare troppo presto.

Dicembre è un mese speciale anche perché compiamo gli anni! Lo scorso 11 dicembre, infatti, abbiamo spento le candeline col numero tre, regalandoci una cena sociale allo scopo di festeggiare sia per le imminenti feste che per il traguardo raggiunto!

Il weekend del 15 e 16 dicembre è stato molto intenso perché abbiamo organizzato una Pesca Magica al fine di raccogliere fondi per sostenere la nostra associazione, ma contemporaneamente abbiamo anche partecipato all’incontro organizzato dal CeSVoB sul Fundraising e Volontariato e dato una mano all’A.I.T.O. ed all’U.N.I.T.A.L.S.I. per le loro manifestazioni natalizie. Per fortuna, tutte queste cose si sono svolte sotto il grande tetto del centro commerciale Liz Gallery di Montesarchio: un caos di divertimento! Come non poter mancare…

I nostri instancabili volontari sono stati presenti anche all’interno degli eventi natalizi di Rotondi. Di seguito alcune foto:

Il 2018 si è chiuso con gli auguri del nostro presidente, Ciro Siciliano:
Anche questo 2018 volge al termine, ed anche per le Sentinelle della Torre è giunto il momento di dare qualche numero. Dal mese di marzo al mese di dicembre 14200 visitatori hanno avuto la possibilità di accedere all’interno del monumento simbolo della nostra cittadina, la Torre, accompagnati dai nostri volontari, i quali donando circa 698 ore del proprio tempo hanno permesso tutto ciò. Sono state tante le attività che hanno visto impegnati i nostri ragazzi sia direttamente che indirettamente, ed abbiamo cercato in tutti i modi di essere sempre presenti, ma soprattutto abbiamo cercato di fare del nostro meglio, riuscendoci quasi sempre. Beh, cos’altro si può aggiungere, aggiungo solo che sono onorato di rappresentare un gruppo di ragazzi così speciali, pronti a dire sì sempre con il sorriso sulle labbra. Ci aspetta un 2019 pieno di tanti progetti da mettere in piedi, noi ci proveremo a farlo nel migliore dei modi, e se qualcosa dovesse non essere perfetta, perdonateci, ma siamo pur sempre gente comune che ci mette sempre il cuore in tutto quello che fa. Le Sentinelle della Torre augurano a tutti voi un sereno 2019 augurandovi veramente il meglio che la vita possa donarvi… Auguri❤️auguri ❤️auguri…
Sentinelle della Torre, volontari per passione.

Attività di settembre 2018

Dopo la pausa di agosto (anche se abbiamo continuato a svolgere i nostri “soliti” compiti), questo mese siamo stati coinvolti principalmente nell’ambito di una famosa manifestazione di Montesarchio, arrivata ormai alla sua XXII edizione, ossia Giorni al Borgo, tenutasi lo scorso 6-7-8-9 settembre.

Tra le varie botteghe presenti a Borgo Santo Spirito ce n’era anche una dedicata all’attività della nostra associazione con alcuni lavoretti artigianali a tema torre eseguiti da una nostra socia.

Nel corso delle serate abbiamo svolto essenzialmente un lavoro di promozione della nostra attività, del territorio ed abbiamo cercato anche di “acchiappare” nuovi soci! Eheheh

Ma non ci siamo limitati solo a questo. Domenica 9 settembre è stata davvero una giornata impegnativa. A partire dalle 14.30, sul piazzale della torre, abbiamo aiutato il nostro amico, il dott. Michele Cuozzo, nonché coordinatore dell’Associazione Italiana dei Terapisti Occupazionali – Regione Campania, alla buona riuscita della sua manifestazione. Con noi ci sono state altre associazioni di volontari, come l’UNITALSI e Amore oltre i Confini.

La giornata ha mirato a divulgare l’esistenza della Terapia Occupazionale per tutti i ragazzi speciali. Essi hanno svolto attività pratiche come servire il caffè, crepes, spiedini di frutta, al fine di testare le loro abilità acquisite in una situazione esterna alle mura del centro di terapia. 

Questa iniziativa, però, è stata anche motivo di sollecitazione sulle barriere architettoniche presenti al Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino. La struttura, infatti, è provvista di ascensore ma non è funzionante! Ciò  significa che chi è affetto da disabilità motorie non può visitare i reperti archeologici. A riguardo sono intervenuti Maria Venditti, portavoce della FISH Campania, e Pierpaolo Capozzi per il settore Turismo Accessibile. 

Le Sentinelle, in tale contesto, si sono occupate di preparare la location e animare l’evento coinvolgendo più persone possibili. E’ stata veramente una bella giornata, coadiuvata da un clima favorevole.

Ci sono stati canti, balli, passeggiate a cavallo, spettacoli di pizza acrobatica, ma anche momenti di riflessione.

Ma la giornata non era ancora terminata. In serata alcuni soci hanno preso parte al corteo storico che ha attraversato parte del paese e del borgo.