Attività di giugno

L’estate è appena cominciata e le Sentinelle si sono date molto da fare in quest’ultimo mese…

A cominciare dalla realizzazione per l’altare del Corpus Domini 2018. L’usanza, per questa ricorrenza, prevede che sia  allestito un “altare”, in cui la creatività e la devozione dei cittadini dà vita a numerose e suggestive opere, ognuna con la sua peculiarità. L’associazione ha deciso di aderire nuovamente, portando avanti la tradizione iniziata nel 2016, facendo un altare vicino al nostro luogo del cuore, sul piazzale della Torre. E’ stata scelta un’immagine fotografica realizzata da Raffaele Massaro, scattata durante la seconda edizione della Passione di Cristo e raffigurante la Pietà, che è stata poi spostata, ancora per qualche giorno, nel chiostro del Comune di Montesarchio.

Si ringraziano Impresa Edile di Parnoffi Giuseppe e Votino piante per la collaborazione.

Domenica 17 luglio, invece, abbiamo preso parte – assieme alle altre associazioni di volontariato – alla Giornata della Fraternità organizzata dagli amici dell’UNITALSI di Montesarchio.

Prima di cominciare…

Per l’occasione è stato fatto un gemellaggio tra il gruppo volontari unitalsiani della provincia di Benevento – nonché parte di quelli della provincia di Avellino – e quelli di Padula (Sa). La giornata è stata molto impegnativa, ma altrettanto ricca di momenti molto emozionanti come il lancio dei palloncini in memoria del piccolo Manuel o le danze sfrenate, e neanche la pioggia ci ha fermati!

Stanchi ma contenti

Il 23 giugno ci ha visti partecipi della Notte Romantica nei Borghi più Belli d’Italia, di cui Montesarchio fa parte. Abbiamo avuto il compito di coordinare il lancio delle lanterne in piazza Umberto I allo scoccare della mezzanotte. Nonostante il leggero venticello qualcuno è riuscito nell’impresa!

Il 24 giugno, poi, abbiamo organizzato il nostro primo incontro letterario: la presentazione del romanzo storico SAMNES – amore e guerra al tempo dei Sanniti di Antonello Santagata.

Nel corso dell’incontro ci sono stati i saluti iniziali del nostro sindaco, Franco Damiano, e poi quelli del nostro presidente dell’associazione, Ciro Siciliano. A dialogare con l’autore è stata la nostra socia, Angela Ragusa, con brevi intervalli di lettura a cura dell’attore Doriano Rautnik.

A conclusione della presentazione, poi, c’è stata una degustazione di vini offerta dall’Azienda Vinicola Votino, accompagnata da salumi e formaggi anch’essi offerti dalla Macelleria Russo Carmine.

Grazie a tutti per essere venuti!

Ma non è finita qui perché sabato 30 giugno i volontari che avevano preso parte al corso di formazione Volontariato per la Cultura sono stati invitati a Sant’Agata dei Goti per la cerimonia di consegna degli attestati.

In mattinata siamo stati accolti dai volontari del CESVOB, seguito dal saluto del sindaco di Sant’Agata dei Goti. Successivamente abbiamo visitato la chiesa di San Francesco accompagnati dall’assessore alla cultura, dov’è in corso NatalIllustri, un’esperienza virtuale che fa rivivere le preziose cromie delle maioliche settecentesche sul pavimento della chiesa, ma che racconta anche le origini della popolazione santagatese.

A metà mattinata lo scrittore Giuseppe Russo ha presentato il suo libro La Guerra Dimenticata.

E infine, prima della consegna, i membri del direttivo del CESVOB si sono presentati parlando, nel dettaglio, di cosa si occupa il centro servizi e come e in quanti modi può venire in aiuto alle associazioni di volontariato. Non poteva mancare il brindisi finale!

Per il momento è tutto. Vi aspettiamo sulla Torre ogni weekend, ma soprattutto al nostro prossimo evento!

Serata Magica – III edizione… 21 luglio 2018

 

Le Sentinelle “in formazione”

Lo scorso 18-19 e 25-26 maggio alcuni membri della nostra associazione hanno preso parte ad un corso di formazione gratuito organizzato dal Centro Servizi del Volontariato di Benevento sui beni culturali: Volontariato per la cultura: educazione, tutela, originalità, nell’ambito del progetto Cantieri di Gratuità.

Nella prima lezione, illustrata dal dott. Raffaele Orlando, si è parlato di beni culturali, di come le associazioni di volontariato possano interfacciarsi con essi e brevi cenni storici sul volontariato culturale in Italia. Successivamente il focus si è spostato all’arte contemporanea, in particolare sulle collezioni e le mostre. Si è aperto un dibattito interessante tra i vari partecipanti del corso, anch’essi volontari, che ha animato la spiegazione del formatore. Egli ha concluso con un ultimo tema, la comunicazione dell’arte, ossia come deve avvenire per essere vincente.

La seconda giornata è stata dedicata ad una visita alla Reggia di Caserta guidati, ancora una volta, dal dott. Orlando. Abbiamo potuto ammirare, in mattinata, il giardino inglese; nel pomeriggio, invece, abbiamo percorso gli spazi dell’appartamento storico ed, infine, uno sguardo al contemporaneo con l’esposizione permanente Terrae Motus.

La terza lezione è stata introdotta dal dott. Angelo Bosco, docente e architetto, nel quale si è parlato meglio di beni culturali: in quante categorie si distinguono e che caratteristiche devono avere per essere tali. A seguire l’intervento di Filiberto Parente, responsabile dello sviluppo associativo Acli di Benevento, che ci ha spiegato come poter accedere a bandi nazionali.

La quarta ed ultima giornata ha visto come protagonista il Museo Archeologico del Sannio Caudino, ossia il nostro Castello, ma anche e, ovviamente, la nostra Torre.

Il Cav. Francesco Saverio Barbato, appassionato di storia del luogo, ci ha accompagnato attraverso le sale del castello raccontandoci vari aneddoti interessanti.

Successivamente la visita si è spostata nella Torre, dove i nostri volontari hanno fatto gli “onori di casa” guidando gli ospiti nel monumento ed omaggiandoli con un piccolo rinfresco.

Questa formazione così breve ma intensa si è conclusa nella sala consiliare del Comune di Montesarchio, con i saluti del sindaco e la promessa di collaborare. Grazie al CESVOB per averci reso partecipi di tutto questo.